Servizi per la ristorazione

inspirational-creativity-with-food-by-hong-yiCosa possiamo fare nel tuo ristorante?

TEAM COACHING

Quanto parliamo di “team”, infatti, intendiamo nella sua essenza un gruppo di persone che condividono un obiettivo.

Uno degli aspetti che fa la differenza è riuscire a mettere tutti i componenti del gruppo nella posizione di dare il loro apporto per il raggiungimento del risultato. Questo implica che si creino le condizioni affinché il team possa interagire in modo tale da dare il meglio di sé stesso.

Si tratta di un cambio di focus, dove l’attenzione si sposta dalla prospettiva personale a quella del gruppo.

Nel momento in cui si crea un’identità di squadra, i singoli sanno come muoversi al meglio, vengono stimolati a farlo, assumendosi le proprie responsabilità e i propri impegni nei confronti del gruppo. Ed è qui che si avvia un percorso di apprendimento, un sistema di miglioramento continuo, che porta verso l’obiettivo.

Il team coaching nella Ristorazione può coinvolgere gruppi di diverse dimensioni e può essere utilizzato in varie fasi della vita del team:

  • quando si costituisce un nuovo team
  • quando si inseriscono nuovi elementi
  • quando si verificano cali di performance a catena
  • per facilitare il cambiamento, introdurre nuove abitudini e modalità di lavoro
  • per ritrovare obiettivi motivanti ed entusiasmo

I motivi possono essere molti e anche in casi in cui non si evidenzino particolari problematiche, un percorso di team coaching è comunque utile a migliorare le performance del gruppo, innalzare la motivazione, favorire la comunicazione tra i membri e in generale il benessere.


CHANGE MANAGEMENT

Per molte aziende è pratica comune, gestire ed organizzare gli altri come se fossero “macchine”. Questo modello di management viene chiamato Management 1.0, dove i leaders credono che per migliorare l’azienda, le persone debbono essere aggiustate o sostituite. Questo è uno stile ideato dagli ingegneri chiamato “command-and-control. Uno stile di leadership che ha avuto un grosso successo fino a qualche anno fa.

Questo modello non teneva di conto della creatività, dell’innovazione e del problem solving, perché le aziende finivano per essere considerate macchine con dei pezzi da cambiare e gestire.

Per fortuna molti manager hanno capito che si trovavano a lavorare con le persone e non con le macchine e questa era la sfida da superare.

Nel management 2.0 le persone vengono considerate e riconosciute come “la risorsa più importante”. Ed i Leaders ? Anche loro si ritrovano a cambiare stile di leadership e la carota ed il bastone diventa un modello quasi per tutti. In realtà, molti dei leaders non rinunciano al poter della gerarchia. Questo modello portava “basse performance”

Alcune persone pensano che l’azienda sia come una comunità o una città, dove tutti sono responsabili in parte per il successo. Questo è il management 3.0, dove il management si occupa dei bisogni umani, diventando un fattore determinate per il successo. In questo nuovo modello il management è troppo impostante per essere lasciato solamente ai manager! Tutti sono anche responsabili per esso. In questo sistema i manager hanno il focus sulla crescita ed il miglioramento del sistema.

Cosa otterrai quando adotti il management 3.0 nella tua azienda:

  1. Energizzare le persone. I tuoi collaboratori sono la risorsa più importante e devi tenerli attivi, creativi e motivati
  2. Creare team auto-organizzati. Per fare questo i team necessitano organizzazione, autorizzazione e fiducia
  3. Creare una solida cultura aziendale che si basa su valori chiari e obiettivi
  4. Sviluppare le competenze del team
  5. Creare e cambiare l’organizzazione rendendo il sistema complesso
  6. Miglioramento continuo e sperimentazione

Management 3.0 = Managing the system, not the people

Siete pronti a passare al management 3.0?


 

SVILUPPO DELLA LEADERSHIP

Si sente parlare sempre più di Leadership e come applicarla, ma come funziona questo processo? Innanzi tutto, ogni persona ha uno proprio modo di esprimere la leadership che produce dei risultati su gli altri. Il punto è, che se il mio modo di essere leader e perciò di utilizzare la leadership, ottiene dei successi oppure no.

Si tratta di sviluppare la propria leadership, imparando dai feedback che ci vengono dati.

Partendo dalla consapevolezza di cos’è la leadership e come funziona, andremo ad analizzare i vari modelli di leadership esistenti, per poi passare ad osservare i modelli di leader, comprendendo i punti deboli ed i punti forti di ogni stile e modello, e come e quando sono più opportuni da utilizzare.

Il passo successivo è quello di “sviluppare il proprio stile di Leadership”, attraverso la Programmazione Neuro Linguistica, il Coaching ed il modello di Management 3.0 orientato alla Leadership, si svilupperà un percorso di crescita personale come persone e come Leader.

Il risultato sarà quello di diventare non solo dei Leader migliori e più efficaci ma soprattutto dei “Leader di se stessi”.

Si aggiungeranno le skills di Comunicazione persuasiva e relazionale, comunicazione non verbale e para verbale. Si svilupperà il Carisma e si impareranno i più efficaci modelli di problem solving e gestione del conflitto.

Quanto tempo serve??

Servono almeno 2 giornate dedicate, per poi proseguire almeno per un paio di mesi attraverso un sistema concordato di feedback e miglioramento continuo.


 

AGGIUNGERE LE COMPETENZE DI COMUNICAZIONE EFFICACE

Communication Skills. Tutto passa attraverso la comunicazione, punto e basta.

La maggior parte delle situazione problematiche nella ristorazione, è causato da una mancanza di comunicazione o dall’uso inconsapevole e sbagliato di essa.

Le skills di comunicazione sono diventate in questo nuovo modello di gestione e organizzazione, indispensabili per ogni azienda. La comunicazione efficace è la skill per eccellenza che vi permetterà di fare la differenza.

L’obiettivo è conoscere e sperimentare fin da subito le potenzialità della Comunicazione Relazionale e quella Persuasiva, per comunicare meglio con noi stessi e con gli altri: aumentare le proprie capacità percettive, saper leggere la comunicazione non verbale e para-verbale, riuscire a sintonizzarsi anche sulle persone che sentiamo più distanti da noi.

Altri due ingredienti importanti sono imparare a gestire facilmente lo stato d’animo – una risorsa fondamentale non solo per la comunicazione – e acquisire potenti strumenti linguistici, che ti permetteranno di cambiare la vita a te e alle persone con cui interagisci.

Le skills si possono aggiungere direttamente in azienda, dopo un’analisi dei fabbisogni formativi, oppure in aula con un corso specifico:

  • Comunicazione Relazionale
  • Comunicazione Persuasiva
  • Comunicazione per la Vendita
  • Negoziazione

Possiamo intervenire direttamente in azienda con una formazione su misura e rispettando i tempi del lavoro. Oppure seguendo i nostri corsi e Master


 

Samuele Guidi Tel.: 348 06 57 184

Mail: samueleguidi@gmail.com

Utilizza la FORM di richiesta nella pagina principale

Puoi scrivere un commento qui sotto e ti risponderò appena possibile.

www.gestionecoaching.it

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *